Scroll Top

Storia

Memory Hotel sulla Rambla


L'Hotel Cuatro Naciones, ora modesto di Barcellona, ​​era una volta uno dei più lussuosi della città e ha ospitato ospiti illustri che vanno da Stendhal a Pirandello, Buffalo Bill e Einstein

ALEC FORSSMANN RUSSELL

Molti sono i turisti che vengono a Barcellona in cerca di un alloggio economico a La Rambla. L'Hotel Cuatro Naciones, situato al numero 40, è uno di questi hotel economici con suite con balcone che si affacciano sul famoso viale di Barcellona. Ma pochissimi ospiti sanno che soggiornano nell'hotel più leggendario e raffinato della storia della città. Tra coloro che si stabilirono c'erano personaggi importanti come Stendhal, Sand e Chopin, Ulysses S. Grant, il diciottesimo presidente americano, Buffalo Bill, Albert Einstein e il drammaturgo Pirandello.

"Tutti gli hotel importanti, a Barcellona nel XVIII secolo, appartenevano a famiglie italiane che provenivano dalla provincia di Vercelli nel nord Italia", dice Silvio Santagati, che sta conducendo ricerche sugli immigrati italiani a Barcellona. I primi fondatori delle Cuatro Naciones furono apparentemente i Gippini nel 1706, originari della Rivera d'Orta e i primi a introdurre botteghe di caffè in Spagna. Nel periodo in cui quegli italiani si stabilirono a Barcellona, ​​La Rambla consisteva semplicemente in un sentiero accanto a un ruscello fiancheggiato da conventi da un lato e dall'altro dalle vecchie mura della città.
Durante la prima metà del 18 ° secolo, il Cuatro Naciones era un punto di partenza preferito per gli autobus che viaggiano a Madrid, Saragozza o Valencia. Più tardi nel secolo, divenne un luogo di sollievo per i numerosi rifugiati in fuga dai terrori dopo la rivoluzione francese. Il primo visitatore, il cui soggiorno è stato registrato, risale al 1837 è stato lo scrittore francese, Stendhal. In Memoires d'un touriste confessa: "Nell'allenatore a La Rambla, un posto bellissimo situato nel centro di Barcellona, ​​questo era il posto dove si trovava l'Hotel Cuatro Naciones, e dove alla fine abbiamo cenato: il tempo più esorbitante ". Un anno dopo 'George Sand e Frederic Chopin raggiunsero Barcellona e divennero anche ospiti delle Cuatro Naciones. La coppia era appena arrivata dalla sfortunata permanenza a Maiorca, dove la salute di Chopin era gradualmente peggiorata e avrebbe portato alla morte per tubercolosi 10 anni dopo. Apparentemente, il direttore dell'hotel ha aggiunto al suo conto dell'albergo il costo di bruciare il suo letto. Tuttavia, l'hotel ha vissuto anche un periodo d'oro che, secondo il quotidiano La Publicitat del 1927, era la seconda metà del secolo, quando le celebrità del periodo romantico riempivano il Teatre Principal (di fronte all'hotel). Questo periodo coincise con importanti innovazioni a Barcellona: l'architetto catalano Molina i Casamaj6 costruì la Plaça Reial (1848) sul sito dell'antico convento francescano dei cappuccini e rinnovò le Cuatro Naciones, che faceva anche parte del convento. Un'altra nuova caratteristica era l'illuminazione a gas dell'edificio, e si possono ancora vedere le figure del drago in ghisa all'ingresso dell'hotel che fungevano da lampade a gas. È stata una delle prime aziende a Barcellona ad utilizzare questo sistema, afferma Javier Saiz, attuale proprietario dell'hotel.

Nel dicembre del 1889, dopo un grande successo alla Exposition Universelle di Parigi, il Wild West Show di Buffalo Bill arrivò a Barcellona. William Cody, meglio conosciuto come Buffalo Bill, era in un tour europeo con uno spettacolo teatrale che cercava di ricreare l'eccitazione del Far West. 184 persone, 159 cavalli e 20 bufali sbarcarono a Barcellona. Mentre gli indiani Sioux, Cheyenne e Arapaho sono rimasti in giro per un falò, William Cody ha trascorso i suoi giorni di Barcellona nel comfort dei Cuatro Naciones. "William Cody sceglie sempre lussuose suite dove può fornire alloggio per le visite stampa e i suoi numerosi fan" dice la scrittrice Marill Escudo nel suo libro Aquell Hivern: Lespectacle de Buflato Bill a Barcelona. Durante l'inverno la pioggia pioveva e l'intera città si fermava per un'epidemia di influenza. alcuni membri della compagnia di Buffalo Bill morirono.

Il 23 febbraio 1923, sei mesi prima del colpo di stato di Primo de Rivera, lo scienziato Albert Einstein venne a Barcellona con sua moglie e rimase al Cuatro Naciones, rifiutando l'offerta del consiglio comunale di prenotarli in una stanza dell'Hotel Ritz. "Sono un cittadino modesto, e ho preso la stanza che corrisponde alla mia posizione", ha detto Einstein.
Solo due anni dopo, il 27 novembre 1927, l'hotel dovette chiudere e il quotidiano La Publicitat annunciò in prima pagina che un intero capitolo della storia di Barcellona era giunto al termine. Nonostante ciò, i Cuatro Naciones riaprirono sotto la proprietà della famiglia catalana Saiz nel 1967 e, anche se il quartiere dell'Eixample ospita ora gli hotel più prestigiosi, La Rambla, la via più famosa al mondo di Ciutat Vella, vanta ancora il suo Hotel Cuatro Naciones e il suo roster di illustri fantasmi che sono stati silenziosamente a guardare per gli ultimi 300 anni.

CATALOGNA OGGI
GIOVEDÌ, 9 FEBBRAIO 2006

GuestCentric - Hotel website & booking technology
VeriSign Secured, McAfee Secure, W3C CSS compliant